home portfolio attività produttive tracciabilità dell'agnello sambucano


Tracciabilità dell'agnello sambucano

  • Stampa
  • E-mail

Pur fregiandosi del marchio di “Presidio Slow Food” per le sue caratteristiche peculiari, l’Agnello Sambucano, tutelato dal Consorzio “L'Escaroun”, non si era mai avvalso prima d'ora dell’informatica nella gestione della filiera e di tecniche moderne di tracciabilità.
Da qui l'esigenza di avviare un'iniziativa di miglioramento dell’organizzazione della filiera, di introdurre nuove tecnologie per la tracciabilità ed un sistema gestionale che consentisse di accumulare informazioni al fine della valorizzazione della pecora Sambucana.
La Provincia di Cuneo, capofila del progetto Interreg ALCOTRA, ha commissionato lo svolgimento delle attività al C.LAB Agri, che ha collaborato con il Consorzio “L'Escaroun” e con la Cooperativa di commercializzazione “Lou Barmaset”.

  • approfondisci+

    A chi è rivolto?

    Il sistema, plasmato sul caso dell’Agnello Sambucano, vuole essere un modello scalabile su altre filiere agroalimentari ai fini della loro promozione, valorizzazione e miglioramento dell’organizzazione.

    A cosa serve?

    Il disciplinare realizzato ha lo scopo di definire la qualità delle produzioni, tutelandone la tradizione, mentre il Sistema di tracciabilità ne garantisce l'autenticità consentendo l’identificazione univoca ed automatica degli animali dalla stalla, alle macellerie, ai ristoranti.

    Quali sono i benefici?

    Trasparenza del processo produttivo, salvaguardia della tradizione e miglioramento dell’organizzazione della filiera.

    Come funziona?

    La piattaforma non necessita di particolari infrastrutture: per collegarsi è sufficiente la connessione Internet da qualunque PC.

 

Share/Save/Bookmark

Consorzio per il Sistema Informativo - P.IVA 01995120019 copyright 2014 CSI-Piemonte. All rights reserved.