Ita | Eng




Arianna

  • Stampa
  • E-mail

Banca dati delle leggi regionali

La banca dati Arianna mette a disposizione del cittadino la raccolta completa della normativa regionale piemontese, sia in forma storica, ovvero così come pubblicata su Bollettino Ufficiale, che in forma coordinata, ovvero con testi di legge che tengono conto di tutte le modifiche che si sono susseguite  nel tempo. La consultazione dei testi è possibile in ordine cronologico e per aree tematiche, ovvero organizzate per materia.
Nella banca dati sono inoltre disponibili i testi dei disegni di legge (presentati dalla Giunta regionale) e delle proposte di legge (presentate dai Consiglieri regionali, dagli Enti locali o di iniziativa popolare) divisi per legislatura dalla VII a quella in corso, consultabili in ordine cronologico e per commissione, e i regolamenti regionali.

Cliente: Consiglio regionale del Piemonte.

Vai al sito: Arianna

  • approfondisci+

    A chi è rivolto?

    A cittadini, professionisti, imprese e Pubbliche Amministrazioni.

    A cosa serve?

    La banca dati serve per la consultazione delle leggi vigenti e delle proposte e dei progetti o in corso di approvazione nella legislatura corrente

    Quali sono i benefici?

    La complessità intrinseca di un testo normativo regionale  che subisce molte modifiche nel tempo e che fa continui riferimenti a normativa di altro livello (nazionale, comunitario) può essere molto elevata. La banca dati Arianna, quindi, si propone non solo di raccogliere tutta la normativa regionale piemontese pubblicata, ma di mettere a disposizione i testi vigenti delle leggi (pur senza carattere di ufficialità). All'interno dei testi stessi, inoltre,  tutti i riferimenti a normativa regionale piemontese o statale sono stati trasformati in link che permettono di consultare i testi citati. In questo modo anche un cittadino non particolarmente esperto in interpretazione normativa può conoscere ed applicare la legge.

    Come funziona?

    Il sito dedicato mette a disposizione la normativa attraverso due tipi di indici, cronologico e per materia, e un motore  che, oltre alla ricerca full text, permette di trovare testi di leggi o progetti attraverso la legislatura, la data di presentazione, i proponenti ecc.

    Quali tecnologie utilizza?

    L’informatizzazione della normativa presuppone l’adozione e l’utilizzo di standard e regole in grado di garantire:

    • l’interoperabilità dei sistemi informativi in uso presso i vari livelli istituzionali;
    • l’interoperabilità a livello europeo ed internazionale;
    • la nascita e la diffusione di una cultura condivisa sul piano della formazione.

    La banca dati Arianna è basata sugli standard definiti dal progetto Normeinrete, e  ratificati da AIPA con due circolari ( 22 aprile 2002 n.40 - Standard XML Normeinrete, 6 novembre 2001 n.35 - Standard URN Normeinrete) che hanno portato alla rappresentazione e gestione in formato XML della documentazione normativa e alla definizione di convenzioni per l’identificazione univoca dei documenti giuridici presenti in rete .
    La caratteristica dello "standard XML Normeinrete" consiste nella capacità di descrivere la complessità del testo normativo, cogliendone non solo la strutturazione formale, ma anche gli aspetti legati alla semantica, nonché alla dimensione temporale della norma stessa.
    La caratteristica dello "standard URN Normeinrete" consiste nella capacità di fornire le regole che permettono di identificare univocamente una risorsa documentale giuridica presente in rete, svincolandosi dalla sua localizzazione fisica. Questi standard sono attualmente utilizzati sia in ambito regionale che nazionale (vedi ad esempio il portale Normattiva che raccoglie tutta la normativa nazionale a partire dal 1946).

Share/Save/Bookmark

Consorzio per il Sistema Informativo - P.IVA 01995120019 copyright 2014 CSI-Piemonte. All rights reserved.