Tipologia
Nazionale

Consumi energetici. Conoscerli per risparmiare

Raccogliere i dati in formato elettronico e favorire il dialogo con i professionisti e le imprese. Sono gli obiettivi dei sistemi CSI per l’efficienza energetica, conseguiti grazie a due strumenti principali: il SIPEE e il CIT.

Dematerializzare le pratiche amministrative, condividere dati omogenei su tutto il territorio e creare una base dati sul patrimonio immobiliare piemontese. Sono questi i principali obiettivi del SIPEE - Sistema Informativo per la Prestazione Energetica degli Edifici.

Attivo dal 2009 e rivisto nel 2015 (in occasione dell'emanazione delle Linee Guida Nazionali per la certificazione energetica degli edifici), il SIPEE permette di produrre on line gli Attestati di Prestazione Energetica (APE) che i certificatori energetici devono presentare alla PA per ogni atto di compravendita e locazione di immobili.

I vantaggi di questa soluzione sono molti. I notai consultano gli APE trasmessi al sistema; i cittadini possono verificarne il contenuto attraverso un report; mentre gli enti e i soggetti formativi gestiscono le informazioni sui corsi di formazione e aggiornamento per i certificatori (partecipanti, esami sostenuti, esiti e attestati).

CIT - Catasto Impianti Termici, attivo dal 2014, consente di raccogliere e organizzare in modo unitario i dati relativi agli impianti termici in tutto il territorio regionale, permettendo ai manutentori di adempiere agli obblighi amministrativi.

Aiuta inoltre ARPA Piemonte e le Province a organizzare le ispezioni sugli impianti e consente anche ai cittadini, attraverso l'accesso via web, di verificare la situazione del proprio impianto e ottenere informazioni sull'efficienza energetica.

Attraverso il CIT i soggetti preposti registrano le comunicazioni destinate alle autorità competenti, specificando i dati tecnici dell'impianto e quelli anagrafici del manutentore incaricato del controllo e del responsabile. Qualsiasi informazione viene poi ricondotta all'impianto di riferimento, la cui identificazione è univocamente garantita dal Codice Impianto. A ogni impianto sono correlate le apparecchiature, i soggetti, le dichiarazioni, i rapporti di efficienza e di ispezione.

I vantaggi del sistema sono molti e tangibili per professionisti e cittadini. La compilazione elettronica dei documenti sul CIT è infatti obbligatoria sia per la prima messa in servizio del nuovo impianto, a cura dell'impresa installatrice, che per tutti gli gli impianti esistenti, in occasione dei controlli periodici di efficienza energetica o degli interventi su chiamata di manutentori o installatori.

Argomenti
Energia
Eccellenze e Temi strategici
PA digitale