Tipologia
Internazionale
Ricerca e sviluppo

OPERA

LOw Power Heterogeneous architecture for nExt generation of smaRt infrastructure and platforms
Programma
Finanziato dal programma Horizon 2020 dell'Unione Europea
Data inizio
Data fine

logo progetto  logo UE

Il progetto OPERA migliora l'efficienza energetica nel settore informatico per mezzo di architetture hardware e software eterogenee, capaci di sfruttare anche le schede programmabili (FPGA) per distribuire il carico di lavoro in base alle applicazioni e alla tecnologia dei server o per svolgere specifiche elaborazioni.

OPERA ha sviluppato un prototipo per la distribuzione efficiente del carico di lavoro, in modo da eseguire automaticamente e dinamicamente le attività nel momento richiesto e sull’architettura hardware disponibile più adatta.
Il CSI si è occupato di verificare la validità degli apparati hardware e software realizzati dai partner industriali di OPERA in due contesti reali: Datacenter in a Box (Truck) e Virtual Desktop.

Datacenter in a Box è il furgone allestito per la Protezione Civile della Città Metropolitana di Torino, che interviene in situazioni critiche (terremoti, alluvioni…) mettendo a disposizione una connessione satellitare mobile per garantire la trasmissione vocale VoIP e Internet e utilizzando un drone per scattare foto ed effettuare riprese video del territorio. È richiesto un notevole dispendio di energia per aggregare tutte le foto realizzate dal drone e ottenere un’ortofoto, una fotografia aerea geometricamente corretta, con un’elevata risoluzione che permette la navigazione all’interno di un’immagine in 3D. Grazie agli apparati messi a disposizione dal progetto OPERA è stato possibile dimezzare il tempo di elaborazione delle ortofoto, ridurre di 5 volte il consumo di energia elettrica del furgone e occupare un quarto dello spazio. Questo minor consumo consentirà di lavorare per un tempo più lungo o di coprire una maggiore distanza con il mezzo; mentre la riduzione dello spazio occupato consentirà di accogliere nuovi apparati per realizzare nuovi servizi.

Virtual Desktop: OPERA ha valutato diverse tecnologie hardware e software per la virtualizzazione dei server, per ospitare un numero di utilizzatori 20 volte maggiore a parità di consumo energetico. Il progetto ha sviluppato un prototipo per distribuire il carico elaborativo tra le architetture hardware disponibili e ottimizzare il consumo energetico in base ai dati statistici raccolti.

La ricerca del progetto OPERA è inoltre rivolta a trovare le giuste metriche di efficienza energetica, derivate dal modello studiato e tradotte in algoritmi applicabili a casi diversi.

 

Oltre ai vantaggi legati al risparmio energetico e di spazio, questo progetto ha offerto al CSI interessanti opportunità:
•    potenziale riutilizzo dei casi d’uso per le pubbliche amministrazioni piemontesi
•    acquisizione di competenze specialistiche su ottimizzazione dei consumi energetici hardware e software, OpenStack, metriche di valutazione
•    elaborazione di un protocollo, replicabile in futuro, per raccogliere requisiti in un gruppo di lavoro virtuale ed eterogeneo. 

Argomenti
Energia
Eccellenze e Temi strategici
Attività internazionali
Cloud
Ricerca e sviluppo