Tipologia
Ricerca e sviluppo

PININ

PIemuNt chèINa
Programma
Programma Finanziato con fondi FESR
Data inizio
Data fine

Il CSI è partner, insieme all'Università di Torino e a Consoft Sistemi, del progetto di ricerca e sviluppo PININ, che mira a costruire un’infrastruttura distribuita e decentralizzata basata su blockchain per la tracciatura dei prodotti agroalimentari lungo tutta la filiera.

Infatti, i sistemi di raccolta automatizzata dei dati di tracciabilità adottati dalle aziende agroalimentari, sono diversi e disomogenei: esistono molteplici applicazioni che penalizzano l’efficienza di filiera, la precisione del dato tracciato e l’esperienza del singolo utente, costretto a utilizzare diverse app o siti e copiare il codice del lotto del prodotto.

L’introduzione di tecnologie innovative come blockchain, intelligenza artificiale e big gata, IoT, realtà aumentata aiuterà a creare un sistema innovativo di tracciatura dei prodotti alimentari lungo tutta la filiera, dalle materie prime al consumatore, e di introdurre servizi innovativi per il consumatore.

Quali sono i vantaggi di queste innovazioni? La tecnologia aiuterà ad aumentare la qualità reale e percepita dei prodotti agro-alimentari piemontesi, ma non solo: servirà a facilitare la commercializzazione dei prodotti, proteggere da falsi e truffe i marchi agro-alimentari, facilitare la gestione dei prodotti in scadenza, promuovere i prodotti a KM 0, introdurre controlli nella catena alimentare per certificare la sostenibilità tramite piattaforme tecnologiche.

Il CSI, che gestisce tra le sue banche anche l’anagrafe bovina regionale, lavora su un tema specifico: realizzare un sistema basato su blockchain che permetta la tracciabilità dell’utilizzo dei fondi europei per l’allevamento del bestiame nei pascoli alpini.

Argomenti
Agricoltura
Eccellenze e Temi strategici
Blockchain